Hibernian, contro i Rangers per infrangere il tabù

Quarta giornata di Scottish Premiership: la classifica inizia a delinearsi. Celtic e Rangers, come assolutamente prevedibile, scappano, mentre continuano le difficoltà di Aberdeen e Hibernian. Proprio quest’ultimi sono attesi da una sfida tostissima, ovvero quella contro i Rangers di Giovanni Van Bronckhorst. La partita si disputerà in anticipo sabato alle 13.30 e sarà in diretta sull’app gratuita One Football.

Hibs ancora da decifrare

Un inizio di stagione tra alti e bassi. Non sembra essere cambiata di molto la situazione dell’Hibernian rispetto allo scorso campionato. Una bella vittoria in casa del St Johnstone, anche se in superiorità numerica e maturata nei minuti finali, un pareggio nel derby casalingo strappato a pochi secondi dalla fine, e infine una sconfitta nel derby del Lothian in casa del Livingston. Ancora troppa discontinuità per una squadra che ambisce, se non al terzo posto, quantomeno a rientrare in Europa dopo un anno di assenza. Il ritorno di Boyle è stato senz’altro un grosso passo in avanti per gli Hibs (e il derby contro gli Hearts ne è stato una dimostrazione in tal senso), ma probabilmente manca ancora qualcosina in termini di rosa per puntare al terzo posto che garantisce l’Europa dei gironi. E la partita contro i Rangers, reduci da 6 vittorie consecutive in Scottish Premiership, non è sicuramente la più facile da affrontare in questo momento. D’altronde le statistiche sono implacabili: gli Hibs non battono i Gers a Easter Road in Scottish Premiership addirittura dal 17 settembre 2006.

Rangers deconcentrati?

Nonostante una superiorità tecnica indiscussa, i Rangers affrontano la trasferta ad Easter Road (che, nonostante l’astinenza di vittoria degli Hibs che dura ormai da 16 anni, non è mai troppo facile per i Light Blues), in mezzo alle due partite più importanti (insieme agli Old Firm) della stagione dei Rangers: i playoff di Champions League contro il PSV. Nell’andata di Ibrox di martedì, i Rangers hanno capovolto la sfida dopo il vantaggio iniziale degli olandesi, grazie alle reti di Colak e Lawrence, ma il pareggio a pochi minuti dalla fine del PSV, mette gli olandesi in pole position per accedere ai gironi di Champions League. La partita di mercoledì prossimo in tal senso sarà un crocevia fondamentale per la stagione dei Rangers: raggiungere i gironi di Champions League, oltre che mantenere uno status di club importante europeo dopo aver raggiunto la finale di Europa League nella passata stagione, sarebbe fondamentale dal punto di vista economico, visto che garantirebbe loro tra i 28 e i 30 milioni di sterline. Attenzione però a non snobbare la Scottish Premiership e quindi l’anticipo di Easter Road: il primo posto, oltre a grantire ovviamente e principalmente il titolo di campioni di Scozia, da quest’anno assicura la partecipazione ai gironi di Champions League.

Qualche statistica

Precedenti totali: 402. Vittorie Hibernian: 85. Pareggi: 89. Vittorie Rangers: 228.

Precedenti a Edimburgo: 187. Vittorie Hibernian: 49. Pareggi: 49. Vittorie Rangers: 89.

Precedenti in campionato: 303. Vittorie Hibernian: 54. Pareggi: 68. Vittorie Rangers: 181.

Precedenti a Edimburgo in campionato: 152. Vittorie Hibernian: 33. Pareggi: 42. Vittorie Rangers: 77.

Miglior marcatore stagionale Hibernian: Christian Doidge e Ewan Henderson, 3 gol.

Miglior marcatore stagionale Rangers: Antonio Colak, 4gol.

Sabato 20 aprile, ore 13,30: Hibernian v Rangers (diretta su One Football)

Probabili formazioni

Hibernian (4-2-3-1): Marshall; Cadden, Porteous, Hanlon, Cabraja; Kenneh, Newell; Boyle, Henderson, Tavares; Youan.

Rangers (4-3-3): McLaughlin; Tavernier, Goldson, Davies, Barisic; Jack, Lundstram, Tillman; Wright, Morelos, Matondo.