Celtic, titolo ad un passo…

Il primo passo è stato fatto: il Celtic espugna con pieno merito Dingwall e si riporta a +6 nei confronti dei Rangers, che per una notte avevano dimezzato il distacco dalla vetta della Scottish Premiership.

Decisivo l’Old Firm?

In casa del Ross County non c’è stata praticamente mai partita, anche se il Celtic ha chiuso la pratica a 3 minuti dalla fine.
In grande spolvero Jota e Kyogo Furuhashi: il portoghese ha fornito l’assist al nipponico per il primo gol e ha realizzato la rete del definitivo 2-0, il giapponese ha realizzato di testa la rete che ha aperto le marcature, ha colpito una traversa e si è visto annullare una seconda rete per fuorigioco alquanto dubbio. La sensazione è che il Celtic, con 24 vittorie e 3 pareggi nelle ultime 27 partite, è ormai sicuro del suo titolo numero 52.
I Rangers sono andati ad espugnare Motherwell con tanti patemi d’animo: dopo il vantaggio iniziale su autogol del portiere Kelly (provocata da un colpo di testa di Goldson), i Gers sono rimasti in 10 per l’espulsione di Balogun e hanno subito la rete del pareggio di Tierney. Nella seconda frazione però, gli uomini di Van Bronckhorst hanno portato a casa l’intera posta in palio, andando in rete prima con il redivivo Scott Wright, e poi su rigore del solito James Tavernier. Domenica ci sarà l’Old Firm a Celtic Park, ma l’impressione è che le speranze per i Rangers di conservare il titolo siano davvero minime…

Bagarre Europa e Salvezza

In zona Conference League la partita più semplice, sulla carta, ce l’aveva il Dundee United, che ospitava gli Hearts. Niente da fare, i Jambos stanno concludendo alla grandissima una stagione strepitosa e sono andati a vincere a Tannadice per 3-2 con i gol di Liam Boyce, Josh Ginnelly e Ellis Simms, lasciando la situazione per il quarto e quinto posto invariata, viste le contemporanee sconfitte anche di Motherwell e Ross County.
Chi invece rischia seriamente di retrocedere è l’Aberdeen, che delle ultime 14 partite ne ha vinte appena 1. Anche sabato contro il Livingston è arrivata un’altra sconfitta, la sedicesima stagionale e ora il distacco dal penultimo posto, che porta ai playoff per restare in massima serie, è appena di 5 punti.
Chi è praticamente salvo, oltre al Livi grazie alla vittoria di Pittodrie, è l’Hibernian, che ha battuto a domicilio il St Mirren, con i Saints a pari punti con l’Aberdeen e quindi in piena lotta per non retrocedere.
Infine, nel derby-spareggio, il St Johnstone esce indenne da Dens Park e lascia seriamente nei guai il Dundee. Per evitare la retrocessione diretta, ora ai Dees serve veramente un miracolo.

34a giornata

Sabato 23 aprile

Aberdeen v Livingston 1-2 (41′ Nicky Devlin (LIV), 70′ Jason Holt rig. (LIV), 90′ Lewis Ferguson (ABE))

Dundee v St Johnstone 1–1 (10′ Jordan Marshall (DUN), 68′ Shaun Rooney (STJ))

Motherwell v Rangers 1-3 (14′ Liam Kelly aut. (RAN), 35′ Ross Tierney (MOT), 47′ Scott Wright (RAN), 62′ James Tavernier rig. (RAN))

St Mirren v Hibernian 0-1 (74′ Ewan Henderson)

Domenica 24 aprile

Dundee United v Hearts 2-3 (10′ Dylan Levitt (DUU), 44′ Liam Boyce (HOM), 59′ Josh Ginnelly (HOM), 65′ Ryan Edwards (DUU), 83′ Ellis Simms (HOM)

Ross County v Celtic 0-2 (12′ Kyogo Furuhashi, 87′ Jota)

CLASSIFICA

1° Celtic 85 punti (+61 differenza reti)

2° Rangers 79 (+42)

3° Hearts 60 (+16)

4° Dundee United 41 (-7)

5° Ross County 40 (-9)

6° Motherwell 40 (-14)

—————————-

7° Hibernian 41 (-5)

8° Livingston 41 (-7)

9° Aberdeen 36 (-5)

10° St Mirren 36 (-21)

11° St Johnstone 31 (-23)

12° Dundee 26 (-28)

Prossima giornata

Sabato 30 aprile (ore 16.00)

Aberdeen v Dundee

Dundee United v Motherwell

Hearts v Ross County

Livingston v Hibernian

St Johnstone v St Mirren

Domenica 1 maggio (ore 13.00)

Celtic v Rangers (diretta One Football)